Creta- Grecia

Con due viaggi praticamente uno dopo l’altro (una settimana a casa ed ero già su un altro aereo), sto ancora sognando la buonissima cioccolata mangiata in Svizzera, ma devo prima raccontarvi del buon cibo gustato in Grecia, o più precisamente a Creta.

Bar a Kolimbari Creta

Ci siamo davvero goduti il caldo, provate a vivere 9 mesi a Berlino e solo allora potrete discutere con me della necessità di calore. Ci siamo goduti il sole, ci siamo goduti il mare davvero blu e trasparente e le spiagge rocciose, non ho visto neanche una conchiglia! Ci siamo anche goduti il vento, in realtà se penso al vento di Berlino mi vengono i brividi, forse il vento di Creta lo definirei più una brezza, anche se un giorno ci ha impedito di partire su una minicrociera che davvero non vedevamo l’ora di fare :( Quindi in quel caso lo possiamo chiamare vento.

Ma passiamo all’argomento principale qui a BeyondPasta, quello che tutti state aspettando, ovvero il mio reportage post viaggio sul cibo.

Polipi a Kolibari Creta

Devo dire che era tutto buonissimo. Il cibo greco mi è sempre piaciuto ma adesso ne vado proprio matta! Souvlaki, gyro e saganaki sono i miei preferito. Con il primo fatto molte volte (qui la ricetta in inglese), l’ultimo solo qualche volta (qui la ricetta in inglese) e il gyro, mai fatto ma quanto ne ho mangiato!

Gyro

Gyro

Queste sono le cose che abbiamo mangiato più spesso a Creta.

Insalata Greca e Insalata di Creta

A quanto pare l’insalata di Creta non è un’insalata greca. Ecco la differenza: l’insalata di Creta è fatta di pomodoro, feta a dadini, olive, olio d’oliva e origano; l’insalata greca invece ha tutti questi ingredienti ma include anche cetrioli, peperone verde e cipolla rossa. Niente insalata, buonissima! Ho mangiato l’una o l’altra tutti i giorni, sia a pranzo che a cena.

Feta e molti altri formaggi

Non so il nome di tutti i formaggi che abbiamo mangiato ma erano un bel po’ ed erano tutti piuttosto gradevoli da mangiare. A parte il feta che ha un sapore deciso, che sta benissimo con le verdure, tutti gli altri erano delicati e in genere poco stagionati. Niente a che fare con tutti i formaggi molto saporiti e a lunga stagionatura che abbiamo in Italia e nemmeno con la grande selezione di formaggi molli che si può trovare in Francia.

Pesce: fritto, grigliato e zuppe

Abbiamo mangiato pesce in tutte le forme ma c’è un pranzo che è davvero stato indimenticabile. Siamo finiti al ristorante Argentina a Kolimbari un po’ per caso, stavamo guidando in giro quando ho visto delle persone portare cassette di pesce fresco direttamente dalla barca al ristorante. Dovevamo assolutamente pranzare lì! Se potessi ci tornerei domani! Avevano un menu a la cart ma ci hanno invitato in cucina a vedere il pesce fresco disponibile, e come rifiutare? Abbiamo preso un antipasto misto che comprendeva tutto quello che si può immaginare. Poi il maritino ha preso un pesce alla griglia e io una zuppa. La mia zuppa veniva con un piatto di brodo fatto con il vino (buonissimo) e un piatto con due bei pesci lessi e verdure anch’esse lesse, in questo modo ho potuto aggiungere al brodo quello che volevo. Era tutto da leccarsi i baffi!

Antipasto misto di pesce

Antipasto misto di pesce

Antipasto misto di pesce

Antipasto misto di pesce

Pesce fresco alla griglia

Pesce fresco alla griglia

Zuppa di pesce

Zuppa di pesce

 Dakos o Ntakos

Prendete un’insalata di Creta, ma grattugiate gli ingredienti invece di tagliarli a pezzi, disponeteli sopra una fetta di pane, o su un Dakos (una galletta d’orzo), ed ecco pronto il vostro Dakos o Ntakos. Devo ammettere che la galletta d’orzo non mi è piaciuta. Ma il Ntakos su pane normale era buonissimo. Io li farei su delle friselle pugliesi, che sono molto simili come forma e consistenza ai Dakos ma di sapore sono tutta un’altra cosa ;)

 Bevande

Sopra ogni altra bevanda c’è l’Ouzo, un liquore all’anice. Lo abbiamo bevuto in mille modi, era dovunque, un po’ come il caffè in Italia. Il mio preferito è stato l’Ouzo orange, ouzo e succo d’arancia.

Abbiamo anche provato il Raki, molto simile alla grappa. Non un gran che a parer mio.

Paese che vai, birra che trovi. Non potevamo farci mancare un assaggio di birra greca: la Mythos. Nome appropriato direi :)

Mythos

Frutta e verdura

Ed infine, la frutta e la verdura erano sempre freschissime e mature al punto giusto, buonissime. Una cosa che mi ha un po’ rattristato è stato vedere l’abbondanza di alberi da frutto abbandonati a se stessi in tutta l’isola, i frutti maturi caduti a terra e schiacciati. Mi ha fatto pensare alla mia casa d’infanzia in Italia, con tutti i suoi alberi da frutto ed in particolare albicocche e prugne. Ricordo che in estate con mia madre era un continuo raccogliere frutta matura, preparare deliziose marmellate e cassette di frutta per i vicini di casa perché ne avevamo semplicemente troppa per noi.

Fichi d'India

Fichi d’India

 

Ma basta cibo e passiamo invece a qualche consiglio su cosa visitare. Noleggiare una macchina è una necessità a Creta, ma guidare in giro è una combinazione tra guidare in montagna, con tornati strettissimi e curve a picco su dirupi, e un giro in barca con le strade piene di buche che fanno venire il mal di mare. Tanti auguri a chi soffre di mal d’auto!

Strada: tornati a picco sul mare

Paura io? No no…

Prima di partire avevo preparato una piccola lista con tre cose da vedere, purtroppo siamo riusciti a vederne solo una per colpa del forte vento. Ma comunque questa è la mia top 3.

Matala e Red Sand Beach

Matala era una famosa destinazione per gli hippies negli anni ’80 e tutt’oggi conserva quell’aria. E’ una piccola cittadina con una spiaggia mozzafiato, purtroppo è molto famosa quindi decisamente sovraffollata. Se preferite un po’ più di pace e vi sentite in forma andate a vedere Red Sand Beach. Red Sand Beach si trova dall’altra parte della strada rispetto a Matala Beach, una passeggiata, un’arrampicata su per una montagna e un’arrampicata giù per la montagna e siete arrivati… Sono seria quando dico che è un’arrampicata, tutta sotto il sole e senza un filo di vento. Ma quando si arriva ne vale davvero la pena! Una vista mozzafiato.

Matala Beach

Matala Beach

Red Sand Beach

Red Sand Beach

Balos Lagoon

Un’altra spiaggia senza eguali, si raggiunge attraverso una strada bianca, percorribile con una macchina a due ruote motrici ma l’assicurazione non copre i danni sulle strade bianche, quindi se ci volete andare vi suggerisco una 4WD. Alternativamente si può raggiungere con la crociera Gramvousa Balos Cruise. Noi abbiamo scelto la crociera, ci sembrava un bellissimo modo di spendera la giornata, ma purtroppo quando siamo arrivati all’imbarco ci hanno informato che per colpa del forte vento tutte le crociere erano cancellate. Che delusione :(

Elafonisi

Ancora spiaggia, questa volta un’isola che si può raggiungere a piedi con la bassa marea. Elafonisi si trova nell’angolino sud occidentale dell’isola di Creta, purtroppo non siamo riusciti a vederla, di nuovo per colpa del vento, la gente del luogo ci ha suggerrito di evitare di guidare fino a lì perché la spiaggia sarebbe stata un incubo con il forte vento.

 

Cosa mi è piaciuto di più a Creta? Essere in spiaggia circondata dalle montagne, e guidare sulla cima di una montagna e trovarsi a picco sul mare.

Che ricordo abbiamo portato da Creta? Bicchierini da Ouzo ovviamente ;)

Forte - Creta

Creta - Grecia

One Response to Creta- Grecia

Rispondi