Pane con la semolina e il sesamo

Mi sono chiesta per un bel po’ se pubblicare questa ricetta del pane con la semolina e il sesamo o no. Il problema è che ho preso la ricetta dal sito di Macheesmo (qui il link alla ricetta) e le unità di misura sono cups, ovvero tazze! Non mi sono mai lamentata di questo problema su BeyondPasta in italiano perché è un problema che in Italia non esiste, le ricette sono in grammi e millilitri. In America invece, tutta un’altra storia, appena arrivati mi sono dovuta dotare di unità di misura locali, ovvero cups, tazze. Si compra un set che contiene: la cup, la mezza cup, l’un terzo di cup e l’un quarto di cup. Poi se è un set completo contiene anche: il cucchiaio, il mezzo cucchiaio, il cucchiaino, il mezzo cucchiaino e l’un quarto di cucchiaino. Si si, non sto mica scherzando. Invece di possedere una bilancia per i grammi e un bicchiere graduato per i millilitri, questi qui possiedono 9 contenitori! E poi ti ritrovi le ricette che richiedono 1 cup più tre quarti di cup più due cucchiai di farina. E quindi tu, tuffi i tuoi bei misurini nel pacco della farina e misuri, a volume.

Fino a qua tutto bene, solo una scocciatura, ma vabbè. Il problema sorge quando si misurano cose che non possono riempire la cup, tipo noci. Una tazza di noci intere è una quantità diversa da una tazza di noci tritate grossolanamente, che è una quantità ancora diversa da una tazza di noci tritate finemente. Non tutto si può misurare a volume, anzi secondo me quasi nulla si può misurare a volume!

A questo link potete leggere in inglese la mia digressione sulle cup e sulla necessità di possedere una bilancia.

Ma tornando alla ricetta di oggi, questo pane con la semolina aveva un sapore così buono, ed è venuto così bello che ho deciso di darvi la ricetta. Se ve la sentite provate a farlo, è molto facile. E se non ve la sentite di cimentarvi lasciate che le foto vi stuzzichino l’appetito.

Pane con la semolina

Come misurare gli ingredienti senza la standard cup? Usate un bicchiere graduato. 250 ml equivale a una cup, una tazza. Per una cup di farina, versate farina nel bicchiere finché arrivate al segno dei 250 ml. Per una cup e mezza riempite fino a 375 ml. Assurdo? E’ già, ma questo è misurare per volume invece che per peso. Buon divertimento :P

Ingredienti

  • 1 cup acqua tiepida (250 ml)
  • 1/2 pacchetto di lievito secco (circa 1 cucchiaino e 1/4) o 1/2 cubetto di lievito fresco
  • 1 cup e mezza di semolina (375 ml)
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cup (o 1 cup e mezza) di farina per il pane (manitoba) (250-375 ml)
  • poco olio d’oliva
  • poca farina di mais (per polenta)
  • 1 uovo
  • semi di sesamo

Ricetta

Mescolate l’acqua al lievito. Coprite e lasciate reidratare per 10 minuti.

Aggiungete la semolina e mescolate con un cucchiaio.

Aggiungete 1 cup, una tazza, di farina (250 ml) e il sale e impastate velocemente. Se la pasta risulta troppo appiccicosa aggiungete ancora farina.

La semolina è diversa da altre farine e richiede un po’ di tempo per reidratarsi prima di poter essere lavorata. Quindi coprite la pasta e lasciatela riposare per 10 minuti.

Dopo 10 minuti riprendete la pasta e impastate su un piano infarinato per 10-15 minuti.

Versate un po’ di olio in una terrina, riponete la pasta all’interno, roteate la terrina in modo da cospargere leggermente di olio tutto il panetto. Coprite con della pellicola e riponete in forno con la lucina accesa. Se la vostra casa è particolarmente fredda (tipo la mia in quel di Berlino), preriscaldate il forno alla minima temperature, e spegnetelo prima di metterci la pasta a lievitare.

Pane con la semolina - prima della lievitazione

Lasciate lievitare finché il panetto sarà triplicato, ci vorranno diverse ore, circa 3.

A questo punto riprendete la pasta lievitata, e impastatela di nuovo per qualche minuto, poi fate lievitare nuovamente finché raddoppierà (circa 1 ore e 45 minuti). Io sono abbastanza certa di aver saltato questo passaggio, sono sempre impaziente!

Riprendete la pasta e stendetela sul piano infarinato. Formate un rettangolo (più o meno) e arrotolatelo su se stesso in larghe pieghe. Assicuratevi di riporre l’ultima piega alla base, sotto la pagnotta, o si aprirà in fase di cottura. Questo passaggio non è facile da spiegare a parole ma si capisce dalle foto qui sotto.

Pane con la semolina - formare la pagnotta

Pane con la semolina - formare la pagnotta

Preriscaldate il forno a 220 gradi. Cospargete abbondantemente di farina di mais (da polenta) la leccarda del forno e adagiatevi sopra il pane. Lasciate lievitare per altri 30 minuti.

Pane con la semolina - prima dell'ultima lievitazione

Quando il pane sarà lievitato nuovamente mescolate un uovo con un cucchiaio di acqua e spennellate il pane con la semolina. Cospargetelo di semi di sesamo, attenzione che troppi semi possono risultare amari. Potete anche cospargere con un po’ di farina di mais per un effetto più rustico. Infine incidete la superficie con dei tagli paralleli.

Pane con la semolina - ultima lievitazione

Pane con la semolina - dopo l'ultima lievitazione

Infornate e abbassate il forno a 190 gradi. Cuocete per 45-50 minuti o finché il vostro pane alla semolina non sarà bello dorato.

Pane con la semolina

Aspettate che si sia raffreddato prima di tagliarlo. Se riuscissi ad aspettare almeno una volta nella vita!! Sono impaziente! E non so resistere al profumino emanato dalle leccornie appena uscite dal forno ;)

Penso che dovrò rifare questo pane alla semolina molto presto!

PS: se siete negli Stati Uniti vi consiglio di usare la Farina King’s Arthur (sia quella normale, che quella integrale che quella per il pane), tutte ottime. Ottima anche la farina Bob’s Red Mill, di questa marca usavo la semolina e altre farine speciali.

PPS: se siete in Germania, e parlate tedesco, vi prego ditemi dove trovare la semolina, o almeno come si chiama in tedesco :(

Nessun commento.sas

Rispondi