Gnocchi di patate al ragu

Dopo il tiramisù, la pasta fresca ripiena e il ragù, un’altra ricetta italiana che più di così non si può: gli gnocchi di patate conditi con il ragù.

Gnocchi di patate al ragu

Gli gnocchi si mangiano spesso ma forse un po’ come la pasta ripiena la maggior parte delle volte si comprano già pronti, ed è davvero un peccato perché non solo gli gnocchi fatti in casa sono molto più sani, ma sono anche più buoni e sono molto facili da fare. L’unico trucco è usare le patate giuste, servono patate farinose, quelle a pasta bianca, chiedete al vostro fruttivendolo o leggete sulla confezione, ci sarà scritto “patate farinose”, oppure “per gnocchi”. La giusta patata vi consentirà di usare pochissima farina, e meno farina usate più gli gnocchi risulteranno morbidi e digeribili.

Ricetta facilissima che a parte il tempo per bollire le patate è piuttosto veloce.

Qui vi propongo gli gnocchi con un sugo al ragu, ma il mio sugo preferito è quello gorgonzola e mascarpone, semplicemente sciogliete i formaggi e tuffateci gli gnocchi, una delizia!

Le seguenti dosi sono per 4 persone

Ingredienti

  • 800 gr patate farinose
  • 250 gr farina (di più se necessario)
  • 1 cucchiaino colmo di sale
  • ragù
  • parmigiano

Ricetta

Scegliete delle patate tutte della stessa dimensione così avranno lo stesso tempo di cottura, lavatele, e ponetele in una pentola capiente. Coprite le patate con dell’acqua fredda (Foto 1), coprite con il coperchio e portate ad ebollizione. Cuocete per 30-40 minuti, finché riuscirete ad infilzarle con una forchetta senza fatica.

Preparate in una terrina la farina mescolata con il sale, fate la fontana e dopo aver scolato le patate schiacciatele con lo schiacciapatate all’interno della fontana finché sono ancora calde (Foto 2). Volete sapere un trucco? non serve sbucciare le patate prima di schiacciarle, provare per credere, la buccia rimane nello schiacciapatate e la polpa cade giù! Velocissimo e non ci si scotta le dita pelando le patate calde! Semplicemente rimuovete la buccia prima di schiacciare la patata successiva.

Impastate la farina alle patate finché avrete un panetto bello liscio, se necessario aggiungete ancora farina ma ricordate che meno farina usate meglio è. Tagliando l’impasto a metà l’interno dovrebbe essere poroso ma senza buchi né strappi (Foto 3).

Impasto degli gnocchi di patate

 

Dividete il panetto e con ogni pezzo formate un filone spesso circa 1 centimetro e mezzo. Tagliate il filone in gnocchi lunghi circa 2 centimetri e posizionateli su un ripiano ben infarinato, io vi consiglio di adagiarli su un tagliere così più tardi potrete facilmente tuffarli nell’acqua.

Formando gli gnocchi di patate

 

Quando avrete finito di formare gli gnocchi portate una capiente pentola d’acqua salata ad ebollizione e riscaldate il ragù o il sugo prescelto per condire gli gnocchi.

Quando l’acqua bolle tuffate gli gnocchi. Li scolerete quando verranno a galla, si cuociono in pochissimi minuti. Scolateli con una schiumarola e trasferiteli nella padella con il sugo.

Cuocere gli gnocchi di patate

Conditeli bene, cospargete con del parmigiano e servite.

Buon appetito!

gnocchi di patate al ragu

E questa è un’altra versione fatta proprio l’altra sera. Li abbiamo conditi con panna, mascarpone e brie, e un pizzico di noce moscata. Belli formaggiosi.

gnocchi di patate con salsa ai formaggi

Nessun commento.sas

Rispondi